Resilienza Territoriale

Giulio Bartolini: “Con lo sport offriamo ai ragazzi una possibilità di riscatto”

Giulio Bartolini

Ciao Giulio. Raccontaci chi sei e di cosa ti occupi.


“Mi chiamo Giulio Bartolini e faccio parte di una associazione composta da una decina di persone, la Asd Tufello Combat, che si occupa della gestione della palestra popolare ‘Valerio Verbano’, nata all’interno di un edificio occupato nel cuore del Tufello, una borgata romana tra le più problematiche, dove in passato si sono spesso registrate situazioni di degrado.

La palestra non è solamente un luogo dove praticare lo sport, ma un centro di aggregazione e socializzazione in un contesto estremamente fragile come quello della periferia romana.

La struttura copre una serie di discipline in particolar modo quelle legate agli sport di combattimento e alle arti marziali fino ad arrivare al pilates e alla ginnastica.

I corsi che organizziamo sono numerosi e vari e adatti un po’ a tutte le età e i gradi di preparazione.

I due fiori all’occhiello sono senza dubbio le nostre squadre di ginnastica artistica e Full Contact, che gareggiano a livello nazionale con buoni risultati”.


Gestire una palestra in un luogo difficile come il Tufello richiede senza dubbio coraggio e tanto sacrificio: cosa ha spinto te e i tuoi compagni di avventura verso questa decisione?


“Il Tufello è una borgata di Roma che è sempre stata caratterizzata da una forte presenza popolare ma anche da varie problematiche tipiche della periferia.

E’ in questo contesto che io ed altri ragazzi siamo cresciuti.

Lungo queste strade noi abbiamo vissuto gli anni della nostra adolescenza, toccando con mano situazioni davvero difficili.

Allora per dei giovani come noi le alternative erano davvero poche.

Lo sport ci ha dato la possibilità di impiegare il nostro tempo in modo sano e costruttivo, tenendoci lontani da pericoli e tentazioni, dandoci dei valori in cui credere.

Così, una volta diventati grandi, abbiamo deciso di restituire ai ragazzi del quartiere quella stessa opportunità, offrire loro l’occasione di riscattarsi e di emergere da un ambiente sociale con poche prospettive grazie alla disciplina, il duro lavoro e il rispetto per gli altri.

Questi sono i principi in cui crediamo fortemente e che cerchiamo di difendere ogni giorno con il progetto ‘Valerio Verbano’”.


Che importanza ha avuto la Resilienza nella tua vita?


“La Resilienza è un valore fondamentale per chiunque pratichi un’attività sportiva, a maggior ragione se parliamo di discipline legate al combattimento.

Pensiamo alla capacità che hanno gli atleti di rialzarsi dopo aver subito un duro colpo ed essere andati a terra.

La Resilienza richiede spirito di sacrificio ed è una dote che dev’essere allenata costantemente, allo stesso modo in cui ci alleniamo per migliorare forza, resistenza e velocità.

Per noi sono concetti importanti, che all’interno della palestra Valerio Verbano cerchiamo di trasmettere alle nuove generazioni”.

Abbiamo realizzato per te un test sulla Resilienza!

L’emergenza legata al Covid-19 ha posto dei limiti allo svolgimento delle attività sportive. Come state affrontando questo empasse?


“Per noi il lockdown è stato davvero una doccia fredda.

Ci eravamo preparati per mesi con i nostri due settori agonistici di riferimento, ginnastica artistica e Full Contact, in vista di gare molto importanti, quando all’improvviso è arrivata la pandemia.

Quest’ultima ci ha obbligati a uno stop che, sotto certi aspetti, prosegue ancora oggi.

Parecchie discipline, infatti, sono ancora sottoposte a limitazioni stringenti e in parte incomprensibili che ridimensionano molto l’attività di centri come il nostro.

Non dimentichiamo che la nostra palestra è un luogo di aggregazione, frequentato da famiglie con bambini che vedono in questa struttura un punto di riferimento”.


Progetti per il futuro?


“Dopo tanti anni, abbiamo raggiunto con la proprietà dell’immobile un accordo che ci ha permesso di regolarizzare la nostra posizione.

E’ un traguardo per il quale abbiamo faticato molto, ma che ci rende orgogliosi, perché abbiamo mantenuto la promessa fatta alla madre di Valerio Verbano.

Ora però inizia il difficile: dovremo essere bravi a mantenere gli impegni presi anche in un momento non certo semplice”.

Giulio Bartolini

#Resilienza #collaborazione #imprenditori #territorio #etica

Abbiamo realizzato per te un test sulla Resilienza

E tu puoi contribuire allo sviluppo di una Cultura basata su:

Idee Condivisione Valori

Test Resilienza

Scopri quanto sei Resiliente!

Fai il test e ti diremo il tuo livello di Resilienza e come migliorarlo