Resilienza Territoriale

“Possiamo fare qualcosa per te?” – La solidarietà ai tempi del Coronavirus

Il regalo più grande che si possa più fare ai tempi del Coronavirus? “Il nostro tempo”.

Parola di Michele Lari, Giorgio Matassoni e Chiara Amatori, i tre giovani riminesi che nelle scorse settimane hanno deciso di dare vita al “Team Bota”, una rete di oltre 50 volontari (tra cui imprenditori e professionisti che mettono gratuitamente a disposizione le loro competenze, psicologi, medici, infermieri, fisioterapisti) pronti a portare sostegno, conforto e un sorriso ai tanti riminesi costretti a rimanere a causa per le limitazioni alla mobilità attualmente in vigore.

Dei gesti semplici, come portare la spesa o medicinali a chi è impossibilitato a muoversi (anziani, disabili, etc.), oppure una video-chiamata o una telefonata amichevole a chi si sente solo. Il tutto nel rispetto di quelli che sono gli accorgimenti e le norme di sicurezza richiesti dalle circostanze. “Sono le piccole cose, le azioni quotidiane della gente comune che tenegono a bada l’oscurità. Semplici atti di gentilezza e amore. Possiamo fare qualcosa per te?”

E’ il messaggio comparso sulle 3mila cartoline (fornite gratuitamente dalla pizzeria ‘Come Stai?’ di piazzetta San Martino) che nei giorni scorsi sono state recapitate nelle buchette delle lettere dei riminesi. “Andrà tutto bene” è lo slogan che accompagna le missive. Per chi avesse necessità i numeri sono:

“La chiusura delle attività economiche come negozi, bar e ristoranti sta mettendo in difficoltà tantissimi imprenditori – dice Giorgio Matassoni, socio della pizzeria ‘Come stai?’ e del Darsena Sunset Bar, già speaker sul palco dell’edizione 2019 del TEDxCoriano – naturalmente si tratta di sacrifici necessari per il bene di tutti. Anche se costretti ad abbassare la serranda, non vogliamo tuttavia che il nostro tempo vada sprecato. Per questo motivo abbiamo deciso di metterci in gioco per restituire qualcosa a questa città e ai suoi abitanti a cui dobbiamo tanto. Il nostro è un gruppo di amici che vuole trasmettere serenità, ottimismo e solidarietà in un momento buio e critico per tantissime persone. Anche per noi, ovviamente, vige l’obbligo di rimanere a casa, per questo la nostra rete di volontariato si muoverà nel rispetto delle disposizioni. Inoltre stiamo attivando proprio in questi giorni una collaborazione con la Caritas mettendo a disposizione i nostri volontari sette giorni su sette”.

E tu puoi contribuire allo sviluppo di una Cultura basata su:

Test Resilienza

Scopri quanto sei Resiliente!

Fai il test e ti diremo il tuo livello di Resilienza e come migliorarlo